Ostetrica: chi è e cosa può fare per noi donne


Scopriamo insieme a Marta Campiotti chi è l’ostetrica e cosa può offrire ad ogni donna. Un sostegno prezioso nelle diverse fasi della vita, dall’adolescenza alla menopausa.

Ostetrica: chi è e cosa può fare per noi donne

Ostetrica: chi è e cosa può fare per noi donne?
Tutte noi probabilmente la associamo semplicemente al momento della gravidanza e del parto. Senz’altro vero, ma oltre la sala parto c’è di più…

In occasione della Giornata Internazionale dell’Ostetrica, celebrata in tutto il mondo il 5 maggio, scopriamo chi è questa figura e che ruolo ha nelle diverse fasi della vita della donna, dall’adolescenza alla maturità.

Ce ne parla, in questa intervista dedicata, la nostra ostetrica di fiducia Marta Campiotti, fondatrice della Casa Maternità Montallegro di Induno Olona (VA) e presidente dell’Associazione Nazionale Ostetriche Parto a Domicilio e Casa Maternità.

Che ruolo ha l’ostetrica oggi?

L’ostetrica è una donna, che sta accanto al femminile in tutte le sue trasformazioni e cambiamenti, dall’adolescenza alla menopausa.
Incontra le altre donne, come lei, in uno spazio che oggi è sempre più riconosciuto, per accompagnarle in una via di prevenzione, salute, responsabilità, amore per il proprio corpo e per il benessere della famiglia.

L’ostetrica è a volte madre, altre volte sorella, altre ancora amica: consiglia e informa, ma sempre cerca soluzioni INSIEME alla donna, rispettando la sua cultura, il suo modo di essere, le sue scelte.
In inglese ostetrica si dice midwife, cioè “tra le donne, con le donne”.

Qualche volta l’ostetrica diventa vera e propria confidente in un rapporto professionale e intimo perchè la sessualità, la gravidanza e il parto, come l’allattamento e la menopausa, sono eventi centrali e sono collegati ad esperienze profonde per le nostre relazioni e per il nostro progetto di vita.

In che ambiti della vita della donna interviene?

L’ostetrica entra nella scuola elementare per raccontare come nascono i bambini e come si diventa grandi; nelle medie o nei gruppi di adolescenti, per  parlare di responsabilità, prevenzione e amore per il proprio corpo.

Poi la ragazza incontra l’ostetrica nel consultorio, ma molte donne pensano all’esperienza del loro travaglio e parto. A quella donna incontrata, per caso o per scelta: i suoi occhi e le sue mani, e le parole che ha detto, per aiutarla a dare la vita…
In qualsiasi luogo la donna partorirà, avrà al suo fianco la “sua” ostetrica.

E poi: l’ostetrica può entrare nella casa della mamma, per aiutarla a comprendere i bisogni ed il linguaggio del neonato. Per organizzare la nuova famiglia insieme a lei, ma anche per sostenere la scelta dell’allattamento al seno, avere cura di lei, accudirla, consigliarla e sostenerla.

In alcuni centri, i gruppi di sostegno per la menopausa sono condotti da una sage-femme (questa è la parola che indica l’ostetrica in francese!) che guida le donne nei sentieri non sempre facili della consapevolezza e dell’accettazione.

Come possiamo trovare la nostra ostetrica?

Per trovare un’ostetrica libera professionista, basta rivolgersi al Collegio Professionale della propria città. Oppure consultare il sito dell’Associazione Nazionale Ostetriche Parto a Domicilio e Casa Maternità.

Appuntamenti della Giornata Internazionale dell’Ostetrica 2014

In occasione della Giornata Internazionale 2014 vengono organizzate varie iniziative per meglio approfondire il ruolo dell’ostetrica e tutto ciò che può fare nelle varie fasi di vita della donna. Solo per citarne alcune:

  • Varese sarà allestito uno stand informativo domenica 11 maggio in Piazza Monte Grappa
  • Trento il 5 maggio dalle 17:00 potrete partecipare all’incontro-dibattito bevendo un “thè con l’ostetrica” presso il Cafè de la Paix
  • Bologna dal 4 all’11 maggio, presso la  Clinica Ostetrica del Policlinico S.Orsola-Malpighi, sarà presente la mostra “Scatti di Vita Ostetrica”
  • le ostetriche pugliesi, invece, hanno organizzato una serie di incontri tra maggio e giugno a Bari, Taranto, Foggia, Lecce e Brindisi per affrontare temi che spazieranno dalla contraccezione, alla gravidanza, alla menopausa

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le iniziative che si terranno su tutto il territorio nazionale vi invitiamo a visitare la pagina della Federazione Nazionale Collegi Ostetriche.

Giornata Internazionale Ostetrica 2014

Ostetriche: cambiare il mondo, una famiglia alla volta

Marta Campiotti

Ostetrica Marta CampiottiMarta Campiotti è l’ostetrica fondatrice della Casa Maternità Montallegro di Induno Olona (VA) e presidente dell’Associazione Nazionale Culturale Ostetriche Parto a Domicilio e Casa Maternità. Coordina un’equipe di ostetriche libere professioniste, per offrire assistenza ostetrica in tutto il percorso del diventare genitori (meno nove e più nove). Con una laurea in filosofia nel cassetto, ha oltre trent’anni di esperienza come ostetrica domiciliare e come conduttrice di corsi, sia per mamme, genitori, ecc., che per ostetriche, in luoghi privati e pubblici. E’ stata invitata a numerosi congressi: suoi temi sono l’assistenza personalizzata a domicilio e la comunicazione.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *