Sei una mamma? Allora conoscerai bene le 7 fantasie inconfessabili che sogna una mamma, ovvero i 7 desideri proibiti che tutte le mamme hanno sperimentato almeno una volta nella vita.

Sicuramente ricordate i vostri desideri nascosti di quando eravate ragazze, quando la brezza scombinava le vostre chiome ancora indomite, cioè prima di mettere le capigliature in ordine (la cosiddetta “testa a posto”!). Insomma: prima di metter su famiglia, vero?

Questo è un bene, perché per noi di Tabata sarebbe impegnativo ricordarvi quel tipo di fantasie in un pubblico post …

E adesso che siete diventate mamme? Ma certo: anche da genitori avete sogni segreti, più o meno proibiti e inconfessabili. Ma non c’è niente di male, anzi: facciamo pure una breve carrellata, tra quelli che crediamo più frequenti!

Le fantasie della mamma: immaginate di tutto, ma non sarà niente di scabroso!

Sognare di andare al bagno da sola o semplicemente di sbrigare una faccenda in silenzio: una chimera? Anche per te sono passati anni da quando riuscivi a bere un’intera tazza di the mentre era ancora caldo? Tranquilla, non sei la sola a vedere negli attimi di solitudine un’esperienza emozionante.

Ecco dunque le 7 fantasie inconfessabili… delle mamme.

  1. Tra le lenzuola

La fantasia numero uno sulla lista di ogni mamma è “tra le lenzuola”. Come si cambia eh? Ormai dimenticati gli appuntamenti passionali, oggi la più accesa fantasia della mamma sta nell’andare a letto per … dormire!

  1. Il sonno da anestesia totale

Molte mamme fantasticano di sottoporsi ad una anestesia totale. L’idea di cadere in un sonno profondo ha un irresistibile appeal, visto che il sonno pare essere allergico ai bambini. Non sei d’accordo?

  1. Solo il tempo di andare al bagno

Privacy e dignità sono le prime cose da proteggere quando diventi mamma. Ci sono dei momenti in cui non si desidera avere alcun pubblico, per esempio in bagno. E invece, all’improvviso, la porta si spalanca ed è tutta una rotazione di:

  • Richieste: “Mamma, posso andare a giocare da Francesca?”
  • Richiami: “Mamma, ho fame, mi dai la merenda?”
  • Osservazioni: “Mamma posso vedere?”
  • Domande: “Cosa stai facendo, mamma?”
  1. La degenza da sogno

Molte mamme ammettono di fantasticare sulla necessità di un ricovero, niente di grave s’intende, giusto una scusa per potersi concedersi una fuga dai figli. Immaginate: una camera singola, dormire, leggere, guardare la tv ed essere serviti con tre pasti al giorno. Il cibo è sempre buono se qualcun altro l’ha già cucinato per te. Persino quello ospedaliero.

  1. Una vacanza fantastica

Ti svegli una mattina e tuo marito ti dice: “Buongiorno amore, sei una mamma fantastica e una moglie meravigliosa, so che hai bisogno di una pausa. Ti ho già preparato i bagagli, il tuo aereo parte fra qualche ora. Noi qui siamo a posto, non c’è da preoccuparsi. Te lo meriti”. Quasi inconcepibile, tanto quanto fantastico!

  1. Un intero giorno tutto per te

Chiudi gli occhi e immagina: 24 ore per te. Nessun bucato. Niente cibo da cucinare. Nessun litigio. La casa è tranquilla e alla fine di questa giornata pacifica si va a letto. Da sola, al buio, senza luci notturne. Nessun bambino che si sveglia, nessun visitatore. Solo l’intero letto per te dove dormi senza interruzioni, fino a tardi.

  1. I bambini mangiano la cena

Funziona così: prepari un pasto. È rischioso perché ha tre foglie di prezzemolo e qualche verdura. I tuoi bambini arrivano in cucina e fanno la solita domanda “Cosa c’è per cena?”. Solo che questa volta aggiungono, senza aspettare la risposta: “Gnammm!”. Quindi si siedono e mangiano senza fiatare. E la cena piace così tanto che chiedono il bis e manifestano riconoscenza: “Grazie per la cena mamma, era deliziosa. Puoi rifarla qualche altra volta?”.

E tu? Cosa aggiungeresti a questa lista?

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *