Giochi Montessori: validi strumenti per lo sviluppo sensoriale del bambino

Il metodo Montessori fornisce al bambino le migliori condizioni per poter intraprendere un personale percorso di crescita e di sviluppo. Un percorso che il piccolo deve percorrere in maniera libera ed autonoma. L’educazione montessoriana mette a disposizione del bambino ambienti su misura, giochi Montessori, attività specifiche e vari materiali pedagogici per ottimizzarne lo sviluppo sensoriale.

Valeria Vitolo, di Metodomontessori.it, ha trovato nel nostro shop molti articoli davvero utili per lo svolgimento di attività montessoriane e ce ne ha voluto parlare.

Le varie attività Montessori e i materiali pedagogici

Buongiorno a tutti sono Valeria e vi ringrazio per averci ospitato nel vostro blog. Oggi appunto parleremo dei giochi Montessori.
Per farlo, E’ necessaria una piccola introduzione sulle attività montessoriane, in quanto si legano strettamente a tutti i vari giochi Montessori.

Le attività montessoriane, sono tutte quelle attività rivolte al bambino per permettergli di sviluppare in maniera indipendente i 5 sensi, la creatività, il carattere, la conoscenza, il linguaggio, la logica.
Sono tantissime le attività che si possono far svolgere ai bambini. Queste attività, denominate anche come esercizi, sono varie e vengono classificate in base allo scopo che hanno. Troveremo, quindi:

  • attività di vita pratica
  • esercizi di sviluppo sensoriale
  • attività basate su un’educazione cosmica

Per poter ben praticare tutte queste attività, sono stati realizzati specifici materiali che aiutano il bambino nella sua educazione e lo accompagnano, passo passo, nella sua crescita.

giochi montessoriani

Giochi Montessori: quali sono le loro caratteristiche?

Tutti i materiali, utilizzati dal metodo Montessori, appaiono al bambino come dei semplici giochi.
Imparare “divertendosi” E’ un importante principio su cui si basa l’educazione montessoriana.
Giochi interessanti che accompagnano, inconsciamente, il bambino verso una crescita indipendente.

Le caratteristiche che i giochi Montessori presentano sono varie. Vengono proposti al bambino in base alle varie fasce di eta’ e vengono organizzati in zone ben definite.
Tuttavia E’ possibile trovare alcuni aspetti comuni per tutti. I giochi Montessori, infatti, devono essere:

  • attraenti
  • maneggevoli
  • curiosi
  • facili da prendere ed utilizzare

Oggetti dai colori vivaci, per esempio, attraggono il bambino e lo invogliano ad usarne uno specifico.
Oppure, la possibilità di prendere un gioco “liberamente” e in maniera autonoma, in quanto “a sua portata”, rende il bambino felice ed intento nell’attività che ha scelto lui stesso.

Un altro fondamentale principio del metodo Montessori Ë quello di mantenere, sempre vivo, l’interesse del bambino.
Proprio per questa finalità, Ë molto importante che al bambino venga proposto:

  • una varia ma limitata gamma di giochi Montessori
  • attività adeguate alla sua fascia di età e alle abilità realmente acquisite

Proporre i giochi Montessori secondo le varie fasce d’età

I giochi Montessori accompagnano il bambino dalla nascita fino all’adolescenza, creando solide basi per poter crescere una persona libera, indipendente e sopratutto “cosciente”.

Su casatabata.com, e sopratutto su Tabatashop, abbiamo trovato diversi giochi utili, interessanti e soprattutto inerenti al metodo Montessori. Ne riportiamo alcuni esempi in base alle fasce d’et‡.

Già dai primi mesi e’ possibile proporre al piccolo giochi Montessori che ne stimolino lo sviluppo sensoriale.
Le attività da poter far fare al neonato sono tantissime. Basta farlo gradualmente, mantenendo dei giusti tempi per non sovraccaricarlo di stimoli.

Ne facciamo come esempio, un originale e utilissimo oggetto il Sacco e tappeto 2 in 1

Sacco e tappeto 2 in 1

Quest’articolo presenta due funzioni molto utili al neonato. Con il comodo tappeto E’ possibile creare un’area di gioco ben delimitata, fondamentale per fargli svolgere tutte le attività e giochi Montessori. Il sacco, ottimo contenitore di giochi al termine delle attività, può far parte anche del gioco stesso. Se riempito, infatti, da pochi oggetti semplici, di uso comune, e curiosi, il piccolo potrà fare le sue prime esplorazioni sensoriali.

Quando il bambino raggiunge i 12 mesi le sue attività si moltiplicano. Ha più padronanza del suo corpo, effettua movimenti più precisi, riesce a muoversi autonomamente e a raggiungere da solo gli oggetti che lo incuriosiscono. Ha inizio, per lui, un intenso periodo di esplorazione e scoperta. Ambienti e oggetti a sua misura gli renderanno l’impresa più facile.

Facciamo l’esempio di un importante gioco Montessori che non può mancare:

Cubi in cartone da impilare

Questo gioco, paragonabile alla torre rosa, ha la finalità di far conoscere ed identificare al bambino le diverse grandezze della forma di uno stesso oggetto. Inoltre, gli permetterà di esercitarsi sull’autocorrezione e di sviluppare la logica nella risoluzione del problema.

Al raggiungimento dei 36 mesi, il bambino affina il movimento delle dita delle mani, la coordinazione dei movimenti, raggiunge una buona padronanza di sè stesso e ciò gli permette di esercitare attività più complesse.

Un simpatico gioco in stile Montessori, che può interessare moltissimo il bambino per le caratteristiche che presenta, E’:

Intrecciare le famiglie del mondo

Il bambino sarà veramente interessato a questo particolare gioco. Le principali finalità di sviluppo sono: la manualità fine e la coordinazione mano-occhio, che svilupperà cercando di legare i vari componenti della famiglia con un cordoncino; l’osservazione e la conoscenza delle varie parentele e diverse etnie, tramite le figure stampate estremamente dettagliate.

Infine, dai 6 ai 12 anni, il bambino svolge esercizi di tipo culturale. Attraverso appositi giochi Montessori, il bambino impara, per esempio, l’alfabeto e la scrittura.

giochi montessori

Saper rispettare i tempi del bambino nei giochi Montessori

E’ estremamente importante, nel metodo Montessori, saper mantenere i ritmi di crescita personale di ogni bambino.
Proprio per questo, vengono indicate fasce d’età più o meno ampie, dove poi al loro interno ogni bambino avrà i suoi tempi e i suoi ritmi. Imparare a riconoscerli e soprattutto a rispettarli E’ uno dei ruoli fondamentali dell’adulto.

E’ la spontaneità incondizionata del bambino che gli permette di assimilare tutto quello che gli propone l’ambiente.
Solo osservando il comportamento del bambino ci si potrà render conto, quando e quale gioco Montessori poter proporre.

Giochi Montessori nelle scuole e nelle nostre case

Le scuole che seguono il metodo Montessori sono arredate direttamente ed esclusivamente con i principi base del metodo: mobili su misura, spazi ben delimitati e giochi Montessori ben organizzati per lo sviluppo del bambino.
A scuola, infatti, l’attività principale del bambino sarà sviluppare le proprie capacità e conoscenze quindi tutto sarà completamente rivolto e organizzato per lui.

Tuttavia, anche in casa E’ possibile praticare un’efficiente educazione montessoriana.
Con piccole modifiche, E’ possibile agevolare l’indipendenza del bambino. Inoltre, l’uso di giochi Montessori o in stile montessoriano lo aiuterà moltissimo nel suo percorso di crescita.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *