Scopri il “the best of” con i 9 errori che i genitori commettono più frequentemente con i figli

Come genitori vorremmo essere per i nostri figli un buon esempio, fonte di ottimi consigli e modello di disciplina efficace. Il problema è che non esistono libretti di istruzioni per i genitori, né tantomeno per i figli. Ecco dunque la lista degli errori che noi genitori commettiamo più frequentemente nei confronti dei nostri figli, me in testa.

Scopri la lista dei 9 errori di genitore più frequenti

  1. Premiare il comportamento negativo.

La sottile capacità dei nostri figli di soddisfare un capriccio si alimenta della nostra incapacità di correggere un comportamento negativo. Per esempio pensiamo a quando accontentiamo i capricci al supermercato per i cereali al cioccolato, anziché quelli più sani al mais, per scongiurare scenate fra gli scaffali del negozio.

  1. Esercitare una supervisione poco efficace.

Alle volte, per non sembrare troppo invadenti o per stanchezza, non approfondiamo adeguatamente certi comportamenti dei nostri figli. Ad esempio, vedo mia figlia al pc e ho il timore che stia chattando con degli sconosciuti, ma non controllo meglio quando lei mi mostra che sta semplicemente giocando a solitario e controllando le sue email.

  1. Essere inavvicinabili o non coinvolti.

I nostri figli hanno sempre tanto da raccontarci sulle loro giornate, i loro nuovi traguardi, ma anche i loro timori e le piccole ansie. È importante riconoscere questi momenti di scambio e valorizzarli: ad esempio, distogliamo lo sguardo dal telegiornale e ascoltiamo quando ci raccontano le loro storie.

  1. Non incoraggiamo abitudini sane e attività sociali.

I nostri figli sin da piccoli devono essere incentivati a tenere modelli di comportamento corretti e adeguati. Per quanto cerchiamo di convincerci del contrario, no, non va bene lasciare nostro figlio da solo davanti alla tv tutta la domenica a guardare cartoni animati, magari facendo su e giù dalla cucina con patatine, caramelle e bibite gassate.

  1. I due genitori non condividono lo stesso stile genitoriale.

Questo è molto pericoloso, perché si rischia di trasferire segnali contrastanti ai propri figli, creando forti tensioni all’interno del matrimonio. Inoltre, i bambini sono in grado di sfruttare le contraddizioni tra i due genitori per soddisfare i capricci del momento.

  1. Non si prendono provvedimenti rispetto a comportamenti negativi.

Succede che di fronte a comportamenti non corretti decidiamo di lasciar correre, magari perché non vogliamo metterci in cattiva luce o perché, per stanchezza, sentiamo di non potercela fare. Lasciar correre è deleterio per lo sviluppo del futuro adulto.

  1. Ignorare i segnali di avvertimento.

Nessuno conosce meglio di te tuo figlio, per questo motivo osserva sempre con attenzione il suo comportamento e non ignorare segnali di avvertimento come irritabilità, atteggiamenti strani, cambi di amicizie, un diverso stile di abbigliamento. Da questi indizi è possibile cogliere sul nascere problemi o disagi.

  1. Non permettere ai tuoi figli di essere bambini.

È bello fare in modo che i tuoi figli dedichino il tempo libero ad attività ludiche e ricreative di valore, l’importante però è che siano impegni che a loro piacciono. Non possiamo proiettare sui nostri figli i nostri desideri, dobbiamo assecondare le loro inclinazioni.

  1. Essere un cattivo esempio.

“Non predicare bene e razzolare male”: i genitori devono essere un esempio positivo per i figli, per cui devono in prima persona assumere quei comportamenti adeguati che si aspettano dai propri figli.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *