Basta pannolino: consigli per uno spannolinamento felice + un regalo per te


spannolinamento-felice

Il passaggio al vasino è un passo importante nella crescita. Ecco un po’ di consigli per capire quando è il momento giusto, come fare e come affrontare gli inevitabili “incidenti”

Il momento dello spannolinamento è un momento importante sia per i genitori che per i bambini. Il segreto del successo? Tempismo e pazienza.

È il momento?

Il successo nel passaggio dal pannolino al vasino dipende da quanto il bambino è pronto, sia dal punto di vista psicologico che da quello fisico, non conta l’età. Alcuni bambini sono pronti per passare al vasino a 2 anni, altri a 2 anni e mezzo, altri anche dopo: non c’è fretta! Se inizi lo spannolinamento troppo presto, fra l’altro, rischi di impiegarci più tempo e di aggiungere la frustrazione di entrambi.

Come si fa a capire se un bambino è pronto? Osserva il tuo bambino e rispondi a queste domande:

  • Sembra interessato al bagno, al wc o a indossare biancheria normale?
  • Capisce ed esegue dei piccoli compiti?
  • Ti dice a parole, con espressioni del viso o del corpo che gli scappa?
  • Sta asciutto per almeno due ore o più durante la giornata?
  • Si lamenta per il pannolino bagnato o sporco?
  • Si tira su e giù il pannolino da solo?

Se la risposta a molte di queste domande è si… allora è pronto! Se la maggioranza di risposte invece è no, forse è meglio aspettare, soprattutto se il tuo bimbo sta attraversando un periodo di cambiamento come, ad esempio, l’arrivo di un fratellino: se un bambino di due anni non è pronto ora, magari lo sarà fra pochi mesi, è inutile forzarlo.

Pronti, via!

Quando decidi di iniziare, dillo al tuo bambino dandogli fiducia, dicendogli che sei sicura che sarà un successo! Il tuo atteggiamento dovrà essere sempre positivo, in modo da trasmettere questa tua positività anche al tuo bambino.

Prepara tutto il necessario

Metti il vasino in bagno o, per i primi tempi, nel luogo in cui il tuo bimbo passa la maggior parte del suo tempo; se vuole lasciaglielo decorare. Incoraggialo a sedersi sul vasino, con o senza pannolino, assicurandoti che appoggi i piedi sempre bene per terra.

Aiutalo a capire come parlare dei suoi bisognini, usando termini semplici e corretti. Puoi anche provare a rovesciare il contenuto di un suo pannolino all’interno del vasino per fargli capire a cosa serve, oppure fargli vedere come mamma e papà usano il wc.

Programma i momenti-vasino

Se il tuo bambino si dimostra interessato, fallo sedere sul vasino o sul wc senza il pannolino per alcuni minuti più volte al giorno. Per i maschietti è più facile all’inizio padroneggiare la pipì da seduti: impareranno a farla in piedi solo in un secondo momento.

Mentre è seduto sul vasino leggigli un libricino o lascialo giocare con un giochino riservato a questo momento: stai con lui mentre è sul vasino. Anche se sta semplicemente seduto senza fare nulla, complimentati comunque per aver provato a usare il vasino e ricordagli che può riprovare anche più tardi.

Sii veloce!

Quando vedi che il tuo bimbo sembra aver bisogno del bagno (si agita, si accuccia o si tocca la zona dei genitali) agisci rapidamente! Insegna a tuo figlio a riconoscere questi segnali, a interrompere quello che sta facendo e ad andare in bagno: ogni volta che ti dice in tempo che gli scappa, premialo!

Se è una bimba insegnale a pulirsi dal davanti verso il dietro.

Quando è il momento di tirare l’acqua faglielo fare e poi ricordagli di lavarsi le manine.

Facciamo un gioco?

Con alcuni bambini funziona molto bene premiarli con una piccola ricompensa. In fondo al post trovi uno scaricabile, un “Percorso di spannolinamento”: fagli attaccare uno sticker ogni volta che usa correttamente il vasino e ogni tot sticker premialo con qualcosa di più importante, come una favola extra o un piccolo regalino. Sottolinea sempre con entusiasmo i suoi successi e resta positiva anche se il momento-vasino non è andato bene.

Elimina i pannolini

Quando saranno passate alcune settimane di vasino senza problemi, il tuo bambino sarà pronto per passare alle mutandine trainer: è un passaggio importante, festeggiatelo! Nel periodo in cui indosserà le mutandine trainer, ovviamente, evita ogni indumento difficile da togliere velocemente e in autonomia: niente salopette, niente cinture, pantaloni coi bottoni o body.

Dormire profondamente

La maggior parte dei bambini riuscirà a controllare la vescica di giorno in più o meno tre mesi. Tenere la pipì durante il pisolino pomeridiano o la notte sarà un percorso un po’ più lungo, che potrà durare mesi o anche qualche anno. Nel frattempo usa il pannolino, oppure metti una traversa impermeabile nel lettino.

Non insistere

Se il tuo bimbo ha delle resistenze a usare il vasino o il wc, o non ci sono miglioramenti nel giro di poche settimane, non insistere: probabilmente non è ancora pronto, magari basterà riprovare fra qualche mese!

Gli incidenti capitano!

Quando il tuo bimbo userà regolarmente il vasino o il wc tira pure un sospiro di sollievo, ma aspettati incidenti occasionali o piccole perdite. Ecco come prevenire e far fronte, ai vestitini bagnati:

  • Ricordaglielo. Spesso gli incidenti accadono perché i bambini sono assorbiti da attività più interessanti che far caso a uno stimolo. Per evitare guai, ricordagli spesso di andare in bagno, soprattutto appena sveglio, appena dopo mangiato, prima di uscire e prima di andare a letto. E soprattutto fai attenzione ai segnali del suo corpo!
  • Mantieni la calma. I bambini non se la fanno addosso per fare arrabbiare i genitori. Se succede non lo sgridare e non lo prendere in giro. Semplicemente digli: “Questa volta non te ne sei accorto, la prossima volta andrai in bagno prima”
  • Sii preparata. Se gli incidenti sono frequenti, delle mutandine allenatrici saranno la soluzione, come portare lasciare sempre un cambio completo in borsa, in macchina e all’asilo.

Quando chiedere aiuto

Gli incidenti occasionali capitano a tutti, ma possono essere motivo di imbarazzo, presa in giro e allontanamento da parte dei compagni. Se andava tutto bene e il tuo bambino ha una regressione, soprattutto dai 4 anni in su, contatta il pediatra.

A volte i bambini riniziano a bagnarsi anche per problemi fisici, come un’infezione urinaria o una vescica iperattiva: capirlo in tempo aiuterà il tuo bambino a tornare asciutto, pulito e fiducioso in fretta.


Scarica, stampa e appendi il vostro “Percorso di spannolinamento”

 

Togliamo il pannolino-

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *