6 consigli per la cura dei dentini


Ecco 6 consigli per prenderti cura dei suoi dentini al meglio.

 

Il tuo bimbo è infastidito? Mordicchia le mani e tutti i pupazzi o i giocattoli che gli capitano a tiro? Di notte dorme peggio del solito? Probabilmente è arrivato il momento della dentizione ed è arrivato anche il momento di iniziare a prendersi cura della sua igiene orale. Anche se quelli che spunteranno presto sono “soltanto” dei denti dal latte, la loro salute è essenziale per il benessere delle gengive e per quello dei futuri denti definitivi del tuo bambino.

Ecco 6 consigli per prenderti cura dei suoi dentini al meglio.

1.Inizia a pulire la bocca del tuo bambino anche prima che i dentini spuntino

Pulisci le gengive dopo ogni pasto con un piccolo panno tiepido e leggermente umido, oppure con una garzina messa intorno a un dito, in modo da rimuovere il cibo rimasto. Abituare molto presto il bambino alla pulizia quotidiana della bocca renderà più facile il successivo passaggio allo spazzolino.

2. Appena i denti iniziano a spuntare inizia ad occupartene correttamente

Molti genitori pensano che i dentini da latte non siano importanti perché saranno sostituiti da quelli definitivi; in realtà i denti da latte sono molto importanti perché preservano lo spazio per i denti permanenti e aiutano i bambini a masticare e a parlare. Se non sono curati correttamente possono cadere, generando un’infezione chiamata gengivite che, oltre al dolore, può essere causa di successivi problemi di spazio per i denti permanenti.

Come si fa a occuparsene correttamente? Procurati uno spazzolino con la testa piccola, le setole morbide e comodo da impugnare e poi:

  • Spazzola i dentini due volte al giorno: al mattino e prima di andare a letto
  • Usa una piccolissima quantità di dentifricio senza fluoro
  • Spazzola delicatamente ogni dentino e, se il tuo bimbo lo sopporta, anche la lingua per rimuovere i batteri che possono rendere l’alito pesante
  • Fagli sciacquare la bocca con un po’ d’acqua
  • Sostituisci lo spazzolino appena noti che le setole appaiono consumate

3. Occhio alla carie

Il primo segno della carie nei denti dei bambini è una differente colorazione e una superficie irregolare. Mandare a nanna i bambini con il biberon di latte (o, peggio, il succo di frutta) è risaputo sia uno dei modi per favorire la carie: non lasciare al tuo bambino il biberon in mano per un periodo lungo, soprattutto se noti che non lo usa per bere, ma solo per passatempo.

4. Uno sciacquo dopo i pasti non basta

Molti genitori semplicemente sciacquano la bocca dei bambini alla fine del pasto con un bicchiere d’acqua: non basta! Introduci uno spazzolino, ovviamente molto morbido, il prima possibile in modo da abituare il bambino ad averlo in bocca. Probabilmente non avrai bisogno di usare lo spazzolino per pulire i dentini finché non mangerà solo cibi solidi (e avrà abbastanza denti) a circa 18 mesi; tuttavia laverai i suoi dentini con uno spazzolino e un pochino di dentifricio appena inizia a mangiare cibi appiccicosi e dolci.

 5. Attenzione all’integrazione di fluoro

Chiedi al pediatra o al dentista se reputano necessaria un’integrazione di fluoro nella dieta del tuo bimbo: il fluoro è un elemento importante per prevenire la caduta dei denti ma dev’essere somministrato nelle giuste dosi.

6. Prendi appuntamento dal dentista per una visita

Se a casa pratichi una buona igiene orale con il tuo bimbo, la sua prima visita dal dentista può aspettare i 3 anni: in questo modo la sua dentizione da latte sarà quasi completa e il dentista potrà effettuare una visita più completa ed accurata.

Come affrontano i vostri bambini il momento di lavare i denti? Scrivetelo nei commenti!

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *